SÌ, Lo Voglio

24 Settembre 2021 | La rivoluzione è fica!, Lottiamo ogni giorno

SÌ, al matrimonio per tutt*

Il collettivo femminista Io l’8 ogni giorno invita a votare SÌ alla Legge matrimonio civile per tutt*, già accolta in parlamento il 18 dicembre 2020 scorso e contro cui forze reazionarie e misogine hanno lanciato un referendum facoltativo, confermando in questo modo che i nostri corpi sono una questione politica. 

I nostri corpi sono luoghi di potere e territori di lotta femminista: sottoposti a istituzioni, leggi, controlli e stigma.

La legge matrimonio civile per tutt* riconosce la parità di diritti tra coppie etero e omosessuali, così che se una coppia lesbica decide di sposarsi, ha finalmente accesso al riconoscimento giuridico, alla protezione e ai diritti che garantisce il matrimonio. 

Con questa legge si legalizza inoltre la donazione di sperma per una donna che desidera procreare con un’altra donna e si riconosce automaticamente la filiazione di entrambe le madri alla nascita del/lla loro bambino/a. In questo modo viene data priorità all’interesse superiore del/lla minore, che ha due genitori sin dalla nascita ed è protetto/a legamente in caso di decesso di una delle madri.  

La legge matrimonio civile per tutt* costiuisce quindi un miglioramento perché permette il matrimonio e l’adozione alle coppie dello stesso sesso e consente l’accesso alla donazione di sperma per le coppie lesbiche. 

Riconosce quindi maggiori diritti delle donne, delle persone trans e non binarie che desiderano formare un’unione o una famiglia che sia riconosciuta dallo Stato. 

Diritti che, come femministe, difenderemo collettivamente alle urne il 26 settembre! 

Forse potrebbe interessarti

La Parola, strumento di lotta

La Parola, strumento di lotta

Ogni storia riguardante molestie, violenze e abusi (perpetuati su donne o minori) è straziante. Nessuno di noi vorrebbe leggere cronache dettagliate di questi episodi sui quotidiani che scorriamo ogni giorno. Ma questo non significa, come ci ha invitate a fare sulle...

Le affermazioni del Consigliere sono gravi

Le affermazioni del Consigliere sono gravi

In occasione del dibattito parlamentare sul caso dell’ex direttore di Lugano arrestato per atti sessuali con fanciulli, hanno suscitato sdegno e sconcerto le parole del Consigliere di Stato Manuele Bertoli che ha qualificato tale reato come “grave, ma quanto meno non...

Consenso? Solo Sì è Sì!

Consenso? Solo Sì è Sì!

Il collettivo femminista Io l’8 ogni giorno sostiene e diffonde la petizione promossa da Amnesty per una definizione del consenso nel codice penale che si basi sul concetto: “solo sì è sì”. Firmatela subito anche voi!  Il Parlamento sta attualmente discutendo una...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: