Lottiamo ogni giorno!

unite contro la discriminazione e la violenza sulle donne

> Punto G

ancora due parole sul burqa

Continua a far discutere l’iniziativa UDC in merito al divieto di dissimulare il viso in pubblico, che sarà sottoposto...
Le prime lottatrici

Le prime lottatrici

Era il 1933 quando a Lugano due donne decisero di dare avvio alla lotta per il suffragio femminile nel nostro...

> io l’otto social

Non bastavano certo i sorrisi, il buon umore, l'essere sempre curata, il portare il caffè alla scrivania, l'ascolto e l'ammortizzare delle cose andate storte... Quelle cose che chiedono sempre alle donne sul posto di lavoro.

No, qui si parla di ben altro.

...Purtroppo dopo le segnalazioni non è andata nei modi migliori, e il Governo è direttamente coinvolto ancora una volta.
Non ha nemmeno pensato a coinvolgere il "Gruppo Stop Molestie" che era stato creato appositamente. Forse il Governo ora è più esperto del "Gruppo Stop Molestie" quanto concerne le molestie?
La segnalante è stata sospesa dal lavoro (licenziata).

[...] Quella domanda – "hai portato il casco?" – che il capo servizio le rivolge il primo giorno di lavoro, sarebbe stata l’inizio di una sequela di comportamenti discutibili, gesti e parole inappropriate che in quell’ufficio erano la routine. "Il casco?, mi spiegò che serviva a tutte le dipendenti, ovviamente donne, che iniziavano il lavoro per proteggersi la testa mentre dovevano andare sotto la sua scrivania". [...]

http://www.caffe.ch/stories/Fatti/67830_per_essere_apprezzati_ci_si_deve_sottomettere/

Image for shared link
"Per essere apprezzati ci si deve sottomettere?"

Avrebbe dovuto capirlo sin da subito che aria tirava in quell’ufficio dell’Amministrazione pubblica. Quella domanda – "hai portato il casco?"...

www.caffe.ch

"Queste puttane mi fanno mettere in questione il diritto di voto per tutti" ... Un caporedattore leggendo la lettera di lettrici inviata dallo sciopero delle donne in risposta a un editoriale contro il burqa

#swissmediatoo

Due femminicidi a distanza di pochi istanti, uno a Sciaffusa e uno a Buchs.

https://m.tio.ch/svizzera/cronaca/1494973/sciaffusa-omicidio-parente-vita-canton

Image for shared link
Uccide una parente, fugge e si toglie la vita

L'omicidio ha avuto luogo martedì sera in un'abitazione di Wilchingen, nel Canton Sciaffusa

m.tio.ch

Abbiamo conosciuto Vanessa Mendoza Cortez a Verona, in occasione della Assise femminista del 2019. Aveva parlato proprio del diritto di abortire nel suo paese, paese che sottosta a un vescovo e al primo ministro francese...oltre al parlamento maschile. Solidarietà a Vanessa, sorellanza nei suoi ...confronti! Rischiare il carcere perché si lotta per la depenalizzazione dell’aborto, in Europa, nel 2021! Abbasso il patriarcato!

> Perché lo fai?

Casi di violenza domestica al giorno, in Ticino

Femminicidi in Svizzera nel 2019

Scarto tra i salari uomo-donna in svizzera, in media

Miliardi di ore dedicate alla casa dalle donne ogni anno in svizzera